VIOLATO IL DIRITTO ALLA SALUTE DEI DIPENDENTI

ALLA FARNESINA VIOLATO IL DIRITTO ALLA SALUTE
DEI DIPENDENTI DI RUOLO E A 
CONTRATTO ITALIANO
IN SERVIZIO 
PRESSO LE SEDI EXTRA UE

Numerosi colleghi di ruolo e a contratto a legge italiana in servizio presso sedi extra UE, che sono assoggettati al regime sanitario e fiscale italiano in virtù del loro rapporto di lavoro con la Farnesina, sono tuttora in attesa del rimborso delle spese medico-sanitarie (cosiddetta copertura sanitaria indiretta) sostenute nel 2013, per le quali hanno richiesto il rimborso fino ad oggi. Per meglio capirci: chi non ha sottoscritto privatamente una polizza assicurativa ad hoc per l’anno 2013, non ha copertura sanitaria per l’anno in corso, nonostante versi regolarmente tasse e contributi nelle casse dello Stato quale dipendente del Ministero degli Affari Esteri.

Ciò, perchè la legge di Stabilità n. 228/2012 ha stabilito che dall’ 1.1.2013, per i rimborsi in ambito di assistenza sanitaria indiretta, sono competenti le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano; tale trasferimento di competenze avrebbe dovuto avvenire, tuttavia, con norme di attuazione, le cui modalità applicative e le relative procedure contabili sarebbero dovute essere disciplinate entro il 30 aprile 2013 (!) con apposito Regolamento proposto dal Ministero della Salute, di concerto con il MEF, previa intesa con altri o organi competenti. 

A fronte di tale paralisi, la competenza in materia rimane, in ogni caso, al Ministero degli Affari Esteri (che nulla ha fatto fino ad oggi al riguardo), nella sua qualità di datore di lavoro, e il Ministero della Salute. 

La CONFSAL UNSA ESTERI, nel rilevare ancora una volta che l’inadempienza contrattuale del Ministero degli Affari Esteri nei confronti dei propri dipendenti crea gravi disagi al personale di ruolo e a contratto italiano coinvolto, ledendo gli interessi fondamentali dello stesso, si è attivata prontamente col proprio legale a mezzo di diffida al Mae e al Ministero della Salute, affinchè venga da subito ripristinata la garanzia alla tutela sotto il profilo sanitario per il tramite della copertura sanitaria indiretta dall’ 1.1.2013.

CONFSAL UNSA Coordinamento Esteri

 

Lascia un commento

Torna su