UNSA: PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE.

UNSA – PROCLAMATO LO STATO DI AGITAZIONE.

GIA’ CONVOCATI PER IL TENTATIVO DI CONCILIAZIONE.

A seguito del mancato avvio delle trattative per il rinnovo dei contratti e dello stanziamento irrisorio per il pubblico impiego previsto in Legge di Stabilità, la Federazione Confsal-UNSA ha dichiarato lo stato di agitazione del personale del comparto dei Ministeri.

Il Ministero del Lavoro ha già provveduto a convocare la Federazione Confsal-UNSA e la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica per esperire il tentativo di conciliazione previsto dalla normativa di regolamentazione del diritto allo sciopero.

L’incontro è stato calendarizzato per martedì 27 ottobre 2015.

Con questo atto inizia un percorso di mobilitazione collettiva per la rivendicazione dei nostri diritti fondamentali, tra cui spicca quello, primario, del rispetto della dignità del lavoratore pubblico.

Come sindacato abbiamo il dovere di rappresentare al potere politico lo stato di esasperazione dei dipendenti pubblici.

Come lavoratori abbiamo il dovere di lottare insieme per non essere corresponsabili del trattamento che ci viene riservato.

Si allegano la nota di proclamazione dello stato di agitazione e la convocazione per il tentativo di conciliazione.

Cordiali saluti.

Il Segretario Generale

Massimo Battaglia

icona pdfCONVOCAZIONE PER TENTATIVO DI CONCILIAZIONE PER 27 10 2015 ORE 12.00 COMPARTO M

icona pdfCONVOCAZIONE STATO DI AGITAZIONE OTTOBRE 2014

Lascia un commento

Torna su