Impiegati a contratto in servizio in Thailandia: interrogazione parlamentare

revisione dell’intera disciplina nella prospettiva di inserire dei punti fermi in termini di diritti e garanzie ai lavoratori del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale a prescindere da quanto previsto dalla normativa locale –:

se si sia a conoscenza di quanto evidenziato in premessa e si ritenga auspicabile intervenire sulla disciplina in materia di dipendenti del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale impiegati a contratto sulla base delle disposizioni vigenti a livello locale attraverso una riforma strutturale improntata alla salvaguardia dei diritti inderogabili dei lavoratori.
(5-01742)

Lascia un commento

Torna in alto