I Ministri Zangrillo e Tajani incontrano i sindacati della Farnesina


https://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/ministro/06-06-2023/i-ministri-zangrillo-e-tajani-incontrano-i-sindacati-della-farnesina

Nel quadro della strategia di rafforzamento degli strumenti di politica estera al servizio del Paese – da una maggiore presenza nelle organizzazioni internazionali e nei Paesi di maggior interesse, alla tutela dei connazionali all’estero, all’internazionalizzazione delle imprese – il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio Tajani ha incontrato oggi, insieme al Ministro per la Pubblica Amministrazione Paolo Zangrillo, i sindacati rappresentativi dei dipendenti del Ministero degli Affari Esteri.

Il Ministro Tajani e il Ministro Zangrillo hanno illustrato il contenuto del provvedimento di conversione del DL 44/2023, attualmente all’esame delle Camere, sul rafforzamento della capacità delle amministrazioni pubbliche, confermando l’attenzione posta dal Governo allo stanziamento di risorse umane e finanziarie adeguate ad assicurare una politica estera più forte ed efficace. In tal senso, è stato istituito un Tavolo informale per la condivisione delle riforme nel quale sono in corso di approfondimento temi prioritari per tutta la Pubblica Amministrazione quali i servizi ai cittadini, la formazione continua, le procedure di reclutamento del personale, la valorizzazione del merito e delle professionalità.

Tali misure fanno seguito ai provvedimenti adottati su impulso del Ministro Tajani nei mesi scorsi, a partire dall’incremento degli impiegati a contratto in servizio presso le sedi estere e di nuove unità di personale a Roma, destinate poi a prestare servizio presso la rete diplomatico-consolare, e al rafforzamento delle misure di sicurezza della rete estera, anche attraverso l’invio di Carabinieri nelle sedi diplomatiche.

Il Ministro Tajani e il Ministro Zangrillo hanno ribadito la piena disponibilità loro e dell’Amministrazione a un dialogo costante con le organizzazioni sindacali.

Lascia un commento

Torna in alto