FEDI (PD): ASSICURARE LA PIENA PARITÀ NEI DIRITTI SINDACALI AFFERMATA CON LA LEGGE 38 DEL 2012

L’approvazione della legge 22 marzo 2012, n. 38, (Modifiche al Decreto Legislativo 30 marzo 2001, n. 165, in materia di diritti e prerogative sindacali di particolari categorie di personale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale), ha posto sullo stesso piano tutto il personale in servizio presso le rappresentanze diplomatiche e consolari e presso gli istituti italiani di cultura all’estero. Con l’approvazione della legge è stata garantita la libertà sindacale del personale a contratto ed è oggi incomprensibile che in sede ARAN si vogliano apportare correttivi discriminatori alla piena partecipazione al rinnovo delle RSU, creando un collegio di rappresentanza sindacale separato per il personale a contratto. Si sta cercando nuovamente di limitare la libertà sindacale attraverso una separazione che limiterebbe la libertà sindacale, il valore del voto ed il carattere complessivo della rappresentanza. Per queste ragioni sono intervenuto presso i Ministri Madia e Gentiloni  affinché intervengano per scongiurare un atto contrario allo spirito della legge.

On. Marco Fedi

Lascia un commento

Torna su