Blocco della contrattazione per i dipendenti pubblici

Roma, 24 giugno 2015: La Corte Costituzionale, in relazione alle questioni di legittimità costituzionale sollevate con le ordinanze R.O. n. 76/2014 e R.O. n. 125/2014, ha dichiarato, con decorrenza dalla pubblicazione della sentenza, l’illegittimità costituzionale sopravvenuta del regime del blocco della contrattazione collettiva per il lavoro pubblico, quale risultante dalle norme impugnate e da quelle che lo hanno prorogato.

LA CORTE HA DECISO: LA CONFSAL/UNSA HA RAGIONE!
Questo significa “Fare Sindacato”. Senza di noi, difesi e rappresentati dall’Avvocato Pasquale Lattari, molto probabilmente l’avrebbero passata liscia i vari governi che si sono succeduti negli ultimi anni, quando hanno anteposto la loro sopravvivenza politica agli interessi di chi questo Stato lo tiene quotidianamente in piedi col proprio onesto lavoro.

LO ABBIAMO DENUNCIATO NOI E LA CORTE COSTITUZIONALE CI HA DATO RAGIONE: BLOCCARE LA CONTRATTAZIONE COLLETTIVA PER IL LAVORO PUBBLICO, VIOLA I DIRITTI GARANTITI DALLA COSTITUZIONE!
Ma la lotta non finisce qui. Abbiamo imparato a nostre spese quanto sia tenace, furba, scaltra la Pubblica Amministrazione nella sua veste di datore di lavoro. Anche alla Farnesina i cassetti sono già pieni di carte colme dei loro famigerati “Sì, però…”. Ma la nostra risposta è già pronta:

NIENTE MA, E NIENTE PERÒ: SE LA COSTITUZIONE VALE PER TUTTI, CIÒ CHE È DICHIARATO COSTITUZIONALMENTE ILLEGITTIMO È ILLEGITTIMO PER TUTTI
Per tutti i lavoratori della Farnesina a Roma e all’estero vale: abbiamo contribuito in maniera sproporzionata e costituzionalmente illegittima a colmare i buchi nelle casse dello Stato creati da evasori, delinquenti di ogni risma e amministratori inetti. Ora è anche giunto il momento di sbloccare quel confronto che vede stipendi fermi, in alcune sedi estere, addirittura da più di 14 anni! Sì quattordici anni, quando un litro di latte e un chilo di pane costavano meno della metà! NIENTE MA, E NIENTE PERÒ. SIAMO PRONTI ALLA LOTTA AFFINCHÈ I FRUTTI DI QUESTA GRANDE VITTORIA SIANO COLTI DA TUTTI I LAVORATORI DEL MAECI.

Roma, 30.06.2015 CONFSAL UNSA COORDINAMENTO ESTERI

Lascia un commento

Torna su