BATTAGLIA: “RENZI, L’UNSA E’ PRONTA ALLA SFIDA PER UNA NUOVA P.A.”

BATTAGLIA: “RENZI, L’UNSA E’ PRONTA ALLA SFIDA PER UNA NUOVA P.A.”

 

«Il Consiglio generale della Federazione Confsal-Unsa comunica al futuro governo Renzi la propria disponibilità ad intraprendere una discussione ampia che affronti tutte le sfide necessarie per rinnovare realmente la Pubblica Amministrazione» così dichiara Massimo Battaglia, Segretario generale della Federazione Confsal-Unsa in occasione della riunione odierna del Consiglio generale del sindacato autonomo degli statali, tenutosi a Roma «C’è però bisogno di un pieno coinvolgimento delle parti sociali e del governo per ottenere il rilancio auspicato della P.A.», prosegue Battaglia.

«Ci aspettiamo pertanto una forte discontinuità con i governi precedenti, che con le diverse riforme della P.A. non hanno recato alcun giovamento né ai cittadini e alle imprese, poiché i servizi erogati sono diminuiti sia in qualità che in quantità, né ai lavoratori, che a causa del blocco dello stipendio e del turn over sono posti in condizioni spaventose» afferma Battaglia nel corso della sua relazione. «Il Consiglio generale chiede al futuro governo di trovare immediatamente le risorse per il rinnovo dei contratti del pubblico impiego attraverso una lotta all’evasione e all’elusione fiscale per recuperare quei 150 miliardi di euro annui di sommerso; ulteriori risorse sono reperibili tagliando i costi della politica, incidendo sul connesso assetto istituzionale del paese, e tagliando le retribuzioni dei manager pubblici e le pensioni d’oro così da sgravare il paese dai fardelli di una scriteriata classe politica che ha messo generazione contro generazione, impedendo ai giovani di avere chance per il futuro; riteniamo inoltre che il costo delle future manovre dovrà essere sostenuto più dai redditi alti prevedendo una maggiore tassazione, poiché quelli bassi –tra cui figurano i redditi da lavoro pubblico- sono oggi allo stremo, a causa delle misure che si sono succedute negli anni e che hanno determinato una perdita a due cifre del potere di acquisto.»

 

Il Consiglio generale, approvata all’unanimità la relazione del Segretario generale, dà mandato allo stesso di realizzare, dopo la costituzione del nuovo governo, incontri istituzionali per sottoporre a tutte le forze politiche la piattaforma rivendicativa della Federazione Confsal-Unsa.

Lascia un commento

Torna su